martedì 14 maggio 2013

METE MARMOCCHIOSE: UN WEEKEND A MANTOVA Parte I

Per chi ha voglia di una gita fuori porta in una città d'arte non troppo inflazionata, il mio consiglio spassionato è Mantova. Un vero gioiellino, nominata patrimonio dell'umanità dell'UNESCO nel 2008, è una città a misura d'uomo e di bambino. Potete scegliere se abbuffarvi di storia (troverete sicuramente cose interessanti e divertenti anche per i marmocchi) o immergervi nella natura. Il tutto sempre e comunque contornato da ottime proposte enogastronomiche, che non guastano di certo. 
Cominciamo dal centro storico, vi va?
E' interamente pedonale, il che significa: potete stare tranquilli anche con bambini irrequieti al seguito. Se avete (tanto) tempo andatevi a vedere Palazzo Ducale, che a dire il vero è un complesso architettonico composto da numerosi edifici storici collegati tra loro da gallerie, corridoi e stupendi cortili interni. Del Palazzo fa parte anche il Castello di San Giorgio in cui vi è la famosa Camera degli Sposi del Mantegna.

Castello di S.Giorgio


Ogni angolo della città trasuda storia e trasmette emozioni. Percorsa da lunghi portici, che permettono di visitarla anche durante giornate piovose, Mantova è bella da gustare. Tra un gelato in piazza delle Erbe (Venchi) ed un pezzo di sbrisolona in piazza Sordello (se volete portarvela a casa andate al Panificio Pavesi in Via Broletto o in quello di Via Verdi). E poi lasciate scorrazzare i vostri marmocchi davanti alla Rotonda di San Lorenzo. E' un luogo non scritto dove i bambini si ritrovano sempre a giocare. Sarà la forma rotonda e cicciosetta che ispira simpatia.


Piazza Sordello
Piazza Sordello
Piazza delle Erbe
Rotonda di S.Lorenzo
Basilica di Sant'Andrea
Quando vi viene voglia di fare acquisti (tanto lo so che ne avete voglia! Il fashion time scatta quando uno meno se lo aspetta...) fate un salto da BP FACTORY dove trovate abbigliamento donna e bambino/a. Pezzi firmati e non, offerte interessanti (per i più piccoli). Oltre a vetrine spassosissime. Guardatevi questa:
La foto non è il massimo e c'è molto riflesso. Comunque c'è una mamma sepolta viva da una cassettiera e da un sacco di marmocchiette dispettose! 

Mentre passeggiate quà e là gustatevi il panorama, ci sono scorci romantici stupendi...


A questo punto, per rilassarvi un attimo e scovare letture interessanti, o per portarvi a casa qualche chicca enogastronomica, non scordatevi di passare al PENSATOIO in via Accademia, 56 (http://sfogliapensatoio.blogspot.it/). E' una librogusteria dove potete coniugare il piacere della lettura con quello del gusto. Troverete libri nuovi e/o usati rari, piccoli editori e nel contempo potete assaggiare un pò di formaggio o bervi un goccio di vino ricercato o di birra artigianale. C'è una sala tutta dedicata ai bambini, dove nei weekend e durante alcuni eventi particolari vengono organizzate attività ricreative. Descrivervelo così è un pò riduttivo. Per capire davvero la meraviglia di questo posto dovete andarci di persona.
La prima puntata è finita. Vi aspetto alla prossima per proseguire con le scoperte..

5 commenti:

  1. Complimenti con questo pezzo hai reso Mantova dolcissima :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ma infatti la è :)))
      Io la adoro.

      Elimina
  2. CONCORDO! Sai Clè che sabato andremo a MN a fare qualche fotina matrimoniale, e cercavo proprio qualche idea x foto originali, e direi proprio che l'ambientazione del pensatoio è splendida!!!
    mi piacciono sempre un sacco i tuoi post!
    bravissima
    ciao, ciao
    Frà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvivaaa! Grazie sono felicissima. Allora poi le voglio vedere le tue foto :)
      In bocca al lupo, buon divertimento e goditi più che puoi la vostra giornataaaa

      Elimina
    2. ps: sono finalmente riuscita a scrivere il post sul premio!!! Eccolo: http://31trentuno.blogspot.it/2013/05/evviva-un-premio.html

      Elimina